FANDOM


Dragonero 35 - I guardiani di Malagart
{{{}}}
Pubblicato
8 Aprile 2016
Soggetto e Sceneggiatura
Copertina
Parte
1 di 1
Preceduto da
Seguito da

Dragonero 34 - I guardiani di Malagart è il trantacinquesimo albo della serie a fumetti di Dragonero prodotta dalla Sergio Bonelli Editore. È stato pubblicato per la prima volta l'8 Aprile del 2016.

Il soggetto è stato scritto dagli autori Stefano Vietti e Gabriele Panini mentre la sceneggiatura è del solo Gabriele Panini e i disegni sono di Giuseppe De Luca. La copertina è disegnata da Giuseppe Matteoni.

TramaModifica

Ian, Gmor e Sera si trovano nelle foreste a sud-ovest del Margondár, con la missione di raggiungere un accampamento di Esploratori imperiali che non dà notizie da troppi giorni. Giunti alla meta, scoprono che l'accampamento ha subito un feroce attacco da parte di nemici sconosciuti. Tutto è distrutto e per terra si trova qualche cadavere. Delle tracce sembrano indicare che i corpi degli esploratori siano stati trascinati nel folto della foresta ed è lì che Ian e i suoi compagni decidono di andare alla ricerca di possibili superstiti. Durante la notte, i misteriosi assalitori attaccano anche loro, rivelandosi essere degli strani mostriciattoli simili a scimmie e dotati di tentacoli. Sera li riconosce come i Guardiani dei boschi, feroci creature che compaiono quando la foresta si sente minacciata. Gli esseri li attaccano in grande numero e sembrano non finire mai, Ian decide di fuggire e guida i suoi compagni in direzione di una torre di segnalazione vista in lontananza che potrebbe essere usata come rifugio. A un certo punto le creature stanno per sopraffarli, ma vengono spaventate dalla comparsa di una donna che usa il fuoco contro di loro. La donna guida Ian e i suoi compagni verso la torre, resa un luogo sicuro grazie a un cerchio infuocato che la circonda. La donna si rivela essere Savyna, una Cartografa imperiale, che racconta di essere stata scortata in quelle zone da alcuni esploratori dell'accampamento vicino allo scopo di tracciare delle mappe. Un giorno sono iniziati gli attacchi di quei mostri quindi lei e gli esploratori che la scortavano sono stati costretti a fuggire in direzione di una fortezza lì vicino. I soldati si sono rifugiati nella fortezza, mentre lei è stata separata da loro e si è nascosta nella torre di segnalazione. Ascoltata questa storia, Ian decide che bisogna raggiungere la fortezza per accertarsi della sorte degli esploratori.

Il giorno dopo Ian, Gmor, Sera e Savyna raggiungono la fortezza, dopo essere riusciti a farsi largo con difficoltà tra i mostri decisi ancora ad ucciderli. All'interno la fortezza sembra disabitata e non c'è traccia degli esploratori, in più le pareti sono adornate da arazzi con un simbolo che Ian non riconosce. Tutto è molto strano. Viene presa la decisione di indagare. La compagnia si separa in due gruppi, uno formato da Ian e Savyna, l'altro da Gmor e Sera. La fortezza sembra essere rimasta disabitata da poco tempo e questo insospettisce Ian. Lui e Savyna raggiungono una stanza dove trovano il libro del quartiermastro. Leggendolo, Ian apprende che la fortezza era custodita dai Guardiani del Buio, la cui funzione era quella di custodire un misterioso oggetto. Intanto, Sera e Gmor stanno esplorando i sotterranei della fortezza. Improvvisamente, vengono attaccati da dei soldati non morti che Gmor riconosce come gli esploratori dispersi. Nello stesso momento, anche Ian e Savyna vengono attaccati da dei soldati non morti, la cui armatura suggerisce che siano stati in vita i Guardiani del Buio. Facendosi strada con le armi e combattendo strenuamente, Ian, Savyna, Gmor e Sera si riuniscono nei sotterranei della fortezza e si chiudono dentro una stanza con un portone robusto, seguendo le indicazioni della cartografa. In questa stanza si scopre trovarsi uno strano oggetto; una gemma nerastra e luminosa circondata da un campo di energia. Ian capisce che la gemma ha enormi poteri e che corrisponde all'oggetto custodito dai Guardiani del Buio. Qualcosa deve aver fatto perdere il controllo della gemma da parte dei Guardiani, causando la loro trasformazione in non morti, e questo misterioso evento è legato al'arrivo degli esploratori nella fortezza.

Savyna suggerisce di prendere la gemma per tentare in qualche modo di porre fine all'incantesimo che anima i non morti. Tenta di afferrarla, ma il campo di energia la respinge. Allora, Ian tenta la stessa cosa e ci riesce, infatti il campo di energia sembra non avere effetto su di lui. Una volta presa la gemma, Ian percepisce che ha poteri immensi. Subito dopo, la afferra Savyna. In quel momento, Ian percepisce la storia di Savyna e che lei è la responsabile di tutto questo. Infatti, Savyna è in realtà una maga, dotata di grandi poteri magici, accolta, cresciuta e addestrata da piccola da un altro mago dalla misteriosa identità. Quando il suo maestro è stato ucciso, Savyna ha deciso di riportarlo in vita e per fare ciò avrebbe avuto bisogno della gemma nera che ora stringeva tra le mani. Per ottenerla, custodita e protetta dai Guardiani del Buio, ha dovuto ordire un piano complesso, sfruttando la sua carica di cartografa. Ha indotto lei gli attacchi dei Guardiani dei Boschi così da spingere gli esploratori che la scortavano verso la fortezza, ben sapendo che i suoi custodi non avrebbero potuto chiudere le porte a dei soldati imperiali in fuga. Una volta entrata, ha ucciso tutti e fatto in modo che nella missione di recupero fosse inviato proprio Ian, l'unico immune al campo di energia che proteggeva la gemma grazie al Sangue di drago nelle sue vene. Ormai chiara la sua vera identità, Savyna fugge aprendo le porte della stanza e sfruttando l'orda dei non morti per dileguarsi. Ian e i suoi compagni riescono a fuggire dalla stanza dopo una lunga battaglia, grazie a un passaggio segreto trovato da Sera, ma non riescono a raggiungere Savyna, che fugge dalla fortezza portando con sé la gemma.

Qualche giorno dopo, Ian racconta dell'accaduto ad Alben, il quale rivela che la fortezza in cui si sono imbattuti è la Fortezza di Malagart, in cui i Guardiani del Buio proteggevano la Pietra del Buio, una gemma magica molto potente in grado di riportare in vita i morti. Nella Terra dei Draghi, intanto, Savyna utilizza la gemma per riportare in vita il suo maestro, il quale si rivela essere Saul Jeranas[1].

Personaggi Modifica

Luoghi Modifica

Note Modifica

  1. Dragonero 35, I guardiani di Malagart, Sergio Bonelli Editore.

Albi Serie regolare di Dragonero

2013

1. Il sangue del drago - 2. Il segreto degli alchimisti - 3. Gli impuri - 4. La fortezza oscura - 5. Il raduno degli scout - 6. Zanne e acciaio - 7. Nel regno di Zehfir

2014 8. Il fascino del male - 9 Il tocco che uccide - 10. Le fosse dei fargh - 11. La regina degli algenti - 12. Minaccia dal profondo - 13. Nato dalle fiamme - 14. Lo sguardo della bestia - 15. Intrighi a corte - 16. Discesa nell'inframondo - 17. Il trafficante di schiave - 18. Nelle terre dei ghoul - 19. Nessuna pietà umana
2015 20. Faccia d'osso - 21. Gli spettri del lago - 22. L'uomo delle foreste - 23. Sangue chiama sangue - 24. Attraverso l'Erondàr - 25. La porta sul buio - 26. L'orda dei non morti - 27. Gli artigli del cervo - 28. Cacciatori di kraken - 29. Il nido del draughen - 30. Il contagio - 31. L'agonia di Yastrad
2016 32. La tratta delle schiave - 33. L'ultima difesa - 34. Il ritorno di Zehfir - 35. I guardiani di Malagart - 36. Le lame nere - 37. La reliquia perduta - 38. Il castello della follia - 39. Tagliatrice crudele - 40. Racconti di viaggio - 41. Sentieri smarriti - 42. Il patto della strega - 43. L'orrore di Teoan
2017 44. Il dio cannibale - 45. Il signore degli impuri - 46. Nel cuore dell'impero - 47. Bambini perduti - 48. Le ali dell'Erondàr - 49. I sotterranei di Roccabruna - 50. La vendetta
Racconti Serie regolare di Dragonero
11R. Il racconto della monaca - 14R. Il racconto del cacciatore - 16R. Il racconto della lupa - 23R. Il racconto della cacciatrice - 24R1. Il racconto di Briana - 24R2. Il racconto di Yannah - 29R. Il racconto di Sera - 47R. Due giorni a Baijadan - 49R. Il racconto dei cadetti

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale