FANDOM


Dragonero 45 - Il signore degli impuri
Dragonero cover45
Pubblicato
9 Febbraio 2017
Soggetto e Sceneggiatura
Copertina
Parte
1 di 1
Preceduto da
Seguito da

Dragonero 45 - Il signore degli impuri è il quarantacinquesimo albo della serie a fumetti di Dragonero prodotta dalla Sergio Bonelli Editore. È stato pubblicato per la prima volta il 9 Febbraio del 2017.

Il soggetto e la sceneggiatura sono stati scritti dall'autore Stefano Vietti, i disegni sono di Fabrizio Galliccia mentre la copertina è disegnata da Giuseppe Matteoni.

In questa storia fa la sua ricomparsa N'Agha, il signore degli Impuri, già affrontato e sconfitto da Ian Aranill nel terzo albo della serie regolare, e veniamo a conoscenza di importanti dettagli del passato dello Scout e del suo amico Gmor.

TramaModifica

Nel villaggio di Newens, molto vicino a Solian, giunge uno strano vecchio, che si avvicina alla fontana situata nella piazza centrale. Raggiunta la fontana, il vecchio versa nell'acqua uno strano intruglio. In poco tempo l'acqua diventa nera e da essa si eleva una nebbia, in cui si agitano figure mostruose. La nebbia avvolge il villaggio e tutti i suoi abitanti vengono uccisi e divorati dai mostri che porta con sé. Accaduto ciò, la nebbia inizia a muoversi in direzione della casa di Ian Aranill, che viene raggiunta in breve tempo.

Ian e Gmor vengono colti di sorpresa e vengono rapidamente sopraffatti da demoni della nebbia, che li addormentano e li intrappolano in un insieme di incubi, per farli impazzire e morire di follia. Anche Sera, che si trovava nel bosco presso la casa, viene raggiunta dalla nebbia, ma viene salvata da Alben, che evoca uno scudo magico. Il luresindo ha avuto un presagio di quanto stava per accadere ed è accorso subito per capire cosa avrebbe messo in pericolo i suoi compagni. Compresa la magia lanciata contro di loro, Alben chiede a Sera di raggiungere Viturmanse, l'eremo dove vive, grazie al suo nuvolante ormeggiato lì vicino. A Viturmanse avrebbe dovuto cercare e trovare un oggetto in grado di distruggere la nebbia, per consentirle di fare ciò Alben trasmette a Sera le indicazioni per orientarsi nei sotterranei del suo eremo, aprire le porte bloccate magicamente e farsi aiutare dai suoi famigli. Accettata la sua missione, Sera corre al nuvolante e parte per Viturmanse. Nel frattempo, Alben raggiunge la casa di Ian e sveglia Gmor dagli incubi in cui era intrappolato, scacciando i demoni che lo assediavano, ma non può fare nulla per Ian, sprofondato in un sonno molto più profondo di quello di Gmor, da cui Alben non può salvarlo.

Mentre Gmor stava sognando il momento in cui gli Orchi lo avevano gettato nella Forra, Ian sta rivivendo la morte di Drev, il suo amato fratello. La situazione sembra disperata, ma viene risolta da Sera. La piccola elfa, aiutata dai famigli di Alben, è riuscita a trovare a Viturmanse l'oggetto in grado di annullare la magia che li ha attaccati, cioè una corona di legno Sakae-ki. I famigli le hanno poi aperto un portale, che l'ha portata direttamente nella casa di Ian. Sfruttando il potere della corona, Sera dissolve i demoni e la nebbia, liberando Ian.

Una volta ripresa conoscenza, Ian capisce di essere stato attaccato da N'Agha, il signore degli Impuri, che tempo fa aveva già affrontato, sconfitto e deciso di non uccidere. Infatti, in quell'occasione N'Agha aveva già usato contro di lui una magia basata sugli incubi, molto simile a quella appena subita, ma più debole. Alben lo informa di percepire N'Agha nel villaggio di Newens, stremato per la magia lanciata. Ian si reca quindi da solo a Newens, trovando le strade ricoperti da cadaveri. N'Agha è a terra, vicino alla fontana della piazza, incapace di muoversi. Ian lo afferra e lo trascina su un promontorio a picco sul mare, terrorizzato N'Agha confessa di essere stato assoldato dalle Regine Nere per ucciderlo. Infatti, le Regine Nere considerano Ian una minaccia. A questo punto, Ian dominato dalla rabbia getta N'Agha dal promontorio. Il vecchio precipita sugli scogli e muore, sfracellandosi[1].

Personaggi Modifica

Luoghi Modifica

Note Modifica

  1. Dragonero 45, Il signore degli impuri, Sergio Bonelli Editore.

Albi Serie regolare di Dragonero

2013

1. Il sangue del drago - 2. Il segreto degli alchimisti - 3. Gli impuri - 4. La fortezza oscura - 5. Il raduno degli scout - 6. Zanne e acciaio - 7. Nel regno di Zehfir

2014 8. Il fascino del male - 9 Il tocco che uccide - 10. Le fosse dei fargh - 11. La regina degli algenti - 12. Minaccia dal profondo - 13. Nato dalle fiamme - 14. Lo sguardo della bestia - 15. Intrighi a corte - 16. Discesa nell'inframondo - 17. Il trafficante di schiave - 18. Nelle terre dei ghoul - 19. Nessuna pietà umana
2015 20. Faccia d'osso - 21. Gli spettri del lago - 22. L'uomo delle foreste - 23. Sangue chiama sangue - 24. Attraverso l'Erondàr - 25. La porta sul buio - 26. L'orda dei non morti - 27. Gli artigli del cervo - 28. Cacciatori di kraken - 29. Il nido del draughen - 30. Il contagio - 31. L'agonia di Yastrad
2016 32. La tratta delle schiave - 33. L'ultima difesa - 34. Il ritorno di Zehfir - 35. I guardiani di Malagart - 36. Le lame nere - 37. La reliquia perduta - 38. Il castello della follia - 39. Tagliatrice crudele - 40. Racconti di viaggio - 41. Sentieri smarriti - 42. Il patto della strega - 43. L'orrore di Teoan
2017 44. Il dio cannibale - 45. Il signore degli impuri - 46. Nel cuore dell'impero - 47. Bambini perduti - 48. Le ali dell'Erondàr - 49. I sotterranei di Roccabruna - 50. La vendetta
Racconti Serie regolare di Dragonero
11R. Il racconto della monaca - 14R. Il racconto del cacciatore - 16R. Il racconto della lupa - 23R. Il racconto della cacciatrice - 24R1. Il racconto di Briana - 24R2. Il racconto di Yannah - 29R. Il racconto di Sera - 47R. Due giorni a Baijadan - 49R. Il racconto dei cadetti

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale