FANDOM


Saevasĕctha, “Tagliatrice crudele” in Lingua Antica, è la spada di Ian Aranill, donata a lui dal nonno Herion Eukenill durante la cerimonia di investitura come Varliedarto. È una arma leggendaria le cui origini si perdono nel tempo, da sempre appartenuta alla Casata dei Varliedarto. Esattamente, Saevasĕctha è una spada bastarda, quindi può essere impugnata agevolmente sia con una mano sola, per attacchi rapidi, sia con due mani, per attacchi potenti. Presenta il fregio di un drago rampante, simbolo della Casata dei Varliedarto, su entrambi i lati della lama[1].

Storia

Saevasĕctha è stata forgiata durante il primo secolo dopo la Grande allenza da Brokkr, nano Forgiatore di spade, per richiesta di Aarno Voltoferoce, uno dei Varliedarti della cerchia iniziale e diretto antenato di Ian Aranill. L'appellativo di Tagliatrice crudele le è stato dato dal primo Drago contro cui è stata usata, sconfitto da Aarno poco dopo il suo completamento[2].

Poteri

Spada nera

Quando Ian uccide il Drago controllato da Saul Jeranas, Saevasĕctha rimane bagnata dal sangue di Drago e cambia aspetto. La sua lama, prima bianca e scintillante, diventa nera e oscura. Gli individui capaci di percepire le aure magiche, come i Luresindi, individuano sempre nella spada un'aura sinistra e minacciosa, in più la stessa spada comincia a manifestare strane proprietà[3].

Per prima cosa, la sua lama al tatto non è più fredda, ma calda ed è estremamente tagliente, senza aver mai bisogno di essere affilata. Toccare direttamente il filo della lama a mani nude causa immediate ferite, come se la spada bramasse il sangue. Chi la impugna, si sente dominato dal desiderio di combattere e uccidere, oltreché sicuro di non poter essere sconfitto. Brandirla non affatica e può essere usata per lunghi periodi di tempo senza fermarsi. Resiste agli incantamenti, ad esempio oggetti come la pietra di Carnya, tipicamente usata dai Chierici per rendere le loro armi dannose contro gli Abominii, non riescono ad agire su di essa[4][5][6].

Saevasĕctha sembra risultare particolarmente dannosa contro gli Abominii, su cui ha effetti distruttivi. Quando Ian entra nel mondo irreale creato da Zehfir grazie alla magia degli Abominii, il negromante decide di attaccare subito Ian poiché afferma che la sua spada stia togliendo energia all'incantesimo che mantiene lo stesso mondo irreale e per questa ragione va allontanata il prima possibile[7]. I medesimi effetti sembrano manifestarsi contro i Demoni dell'Inframondo, questi sono infatti molto resistenti, quando non assolutamente immuni, alle armi convenzionali, mentre soccombono immediatamente, addirittura riducendosi in polvere, al semplice contatto con la spada[8].

La spada degli Uccisori di Draghi

Dragonero spada fregio

Il fregio su entrami i lati della lama è un drago rampante, simbolo dei Varliedarto.

Quando un Drago Maggiore appena nato chiede aiuto a Ian per raggiungere le Correnti Superne e poter così volare oltre la Cintura delle Tempeste Perenni, a un certo punto cerca comunque di rubargli Saevasĕctha, affermando che sono i suoi fratelli a richiederglielo, poiché nella spada albergano gli spiriti di molti draghi morti e questi spiriti vanno liberati[9]. In seguito, Ian inizia a percepire le anime dei draghi prigioniere nella lama della sua spada[10].

Secondo gli insegnamenti dei Varliedarto, poiché i Draghi Maggiori sono incarnazioni della Natura Primigenia e la loro mente è collettiva, allora la loro memoria è la memoria del mondo. Le spade dei Varliedarto rimangono impresse della memoria del mondo quando usate per uccidere un drago e ciò causa la Condivisione, un particolare fenomeno nel quale il Varliedarto assume parte della sofferenza, e dei poteri, del drago appena ucciso. Ciò potrebbe essere la causa dei cambiamenti subiti da Saevasĕctha e da Ian Aranill in seguito all'uccisione del Drago[11].

Dragonero e Tagliatrice crudele

Attualmente, Ian Aranill sta cercando di comprendere la vera natura della sua spada, anche grazie all'aiuto di Alben[12]. Con il tempo egli si sta progressivamente rendendo conto che la sua arma è la responsabile di un lento cambiamento nel suo animo e nel suo carattere. La spada è per lui come una fonte di oscurità e bramosia di sangue, con cui l'eroe deve continuamente fare i conti per resistere e non cedere alla violenza pura, essa è come una cattiva consigliera che, ogni volta che viene impugnata, cerca di imporre il suo desiderio di morte e sofferenza, al di là di qualsiasi senso di razionalità e giustizia. Ian è in continua lotta per conservare la sua umanità e non cedere alle tentazioni di Saevasĕctha, ma l'esito di tale combattimento è incerto, e in palio è la sua anima[13].

Note

  1. Dragonero 5, Il raduno degli scout, Sergio Bonelli Editore.
  2. Dragonero 39, Tagliatrice crudele, Sergio Bonelli Editore.
  3. Dragonero, Romanzo a fumetti (Giugno 2007), Sergio Bonelli Editore.
  4. Dragonero 1, Il sangue di drago, Sergio Bonelli Editore.
  5. Dragonero 19, Nessuna pietà umana, Sergio Bonelli Editore.
  6. Dragonero Speciale 1, La prima missione, Sergio Bonelli Editore.
  7. Dragonero 7, Nel regno di Zehfir, Sergio Bonelli Editore.
  8. Dragonero 25, La porta sul buio, Sergio Bonelli Editore.
  9. Dragonero 14, Lo sguardo della bestia, Sergio Bonelli Editore.
  10. Luca Enoch, Dragonero – Il risveglio del Potente, Mondadori, 2015.
  11. Dragonero 3, Gli impuri, Sergio Bonelli Editore.
  12. Dragonero 5, Il raduno degli scout, Sergio Bonelli Editore.
  13. Dragonero 22, L'orda dei non morti, Sergio Bonelli Editore.

Armi, Oggetti e Magie di Dragonero

Armi

Armi da fuoco - Artiglio di Drago - Ascia meroviana - Corno di Riwall - Dente di serpe - Fango pirico - Maglio di Koulm - Martello di Yhr-Tharas - Saevasĕctha - Sfera ardente - Uova di Drago

Oggetti

Anisia - Ardente - Calendario - Cristalli Lurelis - Dolcesonno - Fonti energetiche - Giara soffiante - Nuvolante - Pietra ardente - Pietra dei Ricordi - Pietra levitante - Rosa dei venti - Simbolo dell'impero - Tamburi di ferro - Tonico di fegato di leocanide

Oggetti magici

Dakpa Sonam - Denhir - Fiore del deserto - Fluidi - Globo delle anime - Miasmi - Pietra dei Draghi - Pietra del Buio - Pietra vocale - Pietre sonore - Sangue di drago - Suanin - Totem

Magie

Bacio di strega - Condivisione - Fuoco magico - Grande Divieto - Grande Vuoto - Incantesimo dell'Estremo Riparo del Luresindo - Inframondo - Magia della dislocazione fisica - Occhio che vola - Preveggenza - Rito del Richiamo

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.