FANDOM


La Sfera ardente è un potente ordigno alchemico di progettazione pirokỳrica (cioè da parte di alchimisti esperti nel controllo del fuoco). La sua produzione è vietata. È una bomba in grado di dare luogo a un’esplosione ad ampio raggio (molti metri), che incendia e incenerisce tutto ciò che ha attorno e il suo fuoco infiamma e si mantiene vivo pure sull’acqua. Una volta innescata, all’inizio si ha una colonna di fuoco che si erge fino al cielo, poi un globo distruttivo comincia a espandersi a partire dal punto dell’esplosione, distruggendo ogni cosa.

Una Sfera ardente distrugge la nave “Fenice” di Faccia d’osso, quando Ian tenta di scappare della sua nave, dove era tenuto prigioniero[1].

Analisi dell'esplosione Modifica

Note Modifica

  1. Dragonero 20, Faccia d'osso, Sergio Bonelli Editore.

Armi, Oggetti e Magie di Dragonero

Armi

Armi da fuoco - Artiglio di Drago - Ascia meroviana - Corno di Riwall - Dente di serpe - Fango pirico - Maglio di Koulm - Martello di Yhr-Tharas - Saevasĕctha - Sfera ardente - Uova di Drago

Oggetti

Anisia - Ardente - Calendario - Cristalli Lurelis - Dolcesonno - Fonti energetiche - Giara soffiante - Nuvolante - Pietra ardente - Pietra dei Ricordi - Pietra levitante - Rosa dei venti - Simbolo dell'impero - Tonico di fegato di leocanide

Oggetti magici

Dakpa Sonam - Denhir - Fiore del deserto - Fluidi - Globo delle anime - Miasmi - Pietra dei Draghi - Pietra del Buio - Pietra vocale - Pietre sonore - Sangue di drago - Suanin - Totem

Magie

Bacio di strega - Condivisione - Fuoco magico - Grande Divieto - Grande Vuoto - Incantesimo dell'Estremo Riparo del Luresindo - Inframondo - Magia della dislocazione fisica - Occhio che vola - Preveggenza - Rito del Richiamo

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale