FANDOM


Zephir.jpg

Zehfir è un Domatore di Bestie, un esperto Erborista e un Negromante, i cui poteri derivano da un patto con gli Abominii. È un Elfo Oscuro.

Zehfir è eccezionalmente abile nel creare veleni e droghe, che poi usa per costringere bestie e prigionieri a combattere per lui, nelle arene itineranti degli Zaghari. Come Negromante, ha stretto un patto con gli Abominii che gli hanno concesso immensi poteri e lunga vita[1].

Zehfir aveva trasformato il suo carrozzone in un passaggio per un mondo irreale, nel quale entrava facilmente in contatto con gli Abominii, tramite un “pozzo”. Il dolore, la morte e la disperazione che Zehfir originava tramite gli scontri nelle arene da lui organizzati servivano a nutrire gli Abominii. Nonostante i suoi tremendi poteri, Zehfir viene sconfitto da Ian Aranill, che lo raggiunge nel suo mondo all'interno del carrozzone. Ian riesce a far precipitare Zehfir nel pozzo che lui usava per contattare gli Abominii, dopo che quest'ultimo era rimasto fortemente indebolito dal veleno che Eryana gli aveva sprizzato in viso. Eryana era un cerusico che desiderava la morte di Zehfir come vendetta, dato che l'Elfo Oscuro le aveva ucciso il padre[2].

In seguito alla caduta nel mondo degli Abominii, Zehfir è creduto morto da Ian, ma con errore. Infatti, Zehfir viene catturato dagli Abominii e sottoposto al giudizio di alcuni Principi degli Abominii. Questi decidono di non ucciderlo e di dargli un'altra possibilità, incaricandolo della missione di rubare il frammento della Pietra dei Draghi appartenente ai Nani, che si trova nelle miniere di Gemhalàt. La Pietra dei Draghi è un'arma pericolosa per gli Abominii, il furto di un suo frammento ne impedirà la ricomposizione e questa è la ragione della missione. Per aiutarlo nel suo compito, i Principi amplificano la sua forza, donandogli poteri di evocazione, e gli affidano un esercito di famigli. Zehfir raggiunge le miniere di Gemhalàt per rubare il frammento, ma viene scoperto da Ian e dai Nani che, armati e guidati dal loro capo Antracite, riescono a sconfiggere il suo esercito di famigli e a impedirgli di rubare il frammento della Pietra dei Draghi. Messo alle strette, Zehfir è costretto ad affrontare Antracite, ma soccombe, essendo il nano refrattario alla magia, come tutti gli individui della sua razza. Per evitare che Zehfir possa ancora nuocere, Antracite decide di ridurre il suo corpo in poltiglia utilizzano la stessa arma con la quale lo ha sconfitto, il Maglio di Koulm[3].

Note Modifica

  1. Dragonero 6, Zanne d'acciaio, Sergio Bonelli Editore.
  2. Dragonero 7, Nel regno di Zehfir, Sergio Bonelli Editore.
  3. Dragonero 34, Il ritorno di Zehfir, Sergio Bonelli Editore.

I Personaggi di Dragonero

Eroi

Ian Aranill - Gmor Burpen - Sera di Frondascura - Myrva Aranille - Alben

Alleati

Aithor Erondàr - Arpione - Arysa - Ayabar - Borge il Rosso - Briana - Darya Faerille - Elara Nomenille - Eliah - Eryana - Ewyan - Freya Maran - Gëzimtar - Herion Eukenill - Hur - Ige Ghenna - Jinza e Kyoden - Keyra - Khail Davenant - Klavert - Leheren - Loenia - Madama Leokinathia - Mahsēnā-Ādhēśa - Mimr - Morvana - Na' Weh - Nahim Erondàr - Radah' El Kremater - Raul Jarras - Rehka - Reykart - Roney - Sheda - Taisha - Vrill Ausofer - Vrlam Erondàr - Yannah - Yeraban Sarra - Yonhus - Zagor - Zhabèle

Nemici

Arianisha - Atrea - Caen - Dawin - Ecuba - Faccia d'osso - Jerom - Leario - Leto Jayss - Mose Devin - Nhugre - Oda - Oram Thais - Roogha - Saul Jeranas - Savyna - Xara - Zehfir

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale